BENVENUTI cari lettori! Sono contenta che il vostro cammino, sebbene virtuale, si sia incrociato, anche solo per un attimo, col mio! Blog Alessandra Rinaudo

Questo blog nasce con l’obiettivo di condividere insieme a voi ogni cosa che più amo: libri, arte, poesia, film, ricette ecc. La qualsiasi cosa che io possa apprezzare in questa vita, vorrei voi la conosceste, e perché no, anche amare. Ogni cosa che io amo ha la capacità di farmi sentire più leggera, più serena e soprattutto più libera da ogni tipo di pensiero, preoccupazione e disagio. Con ciò non voglio dire che ogni cosa che piaccia a me automaticamente sarà bella anche per voi o farà lo stesso effetto, ma penso che anche il solo conoscerla non potrà mai farvi male.


Viviamo in una società in cui ormai le uniche notizie che si hanno dal mondo esterno sono sempre riguardanti catastrofi, morti, feriti, guerre, malattie, povertà, ecc. Mai nessuno che si mette lì a fare un TG di solamente notizie positive! No! solo cose negative e pessimiste! Figuriamoci.
(Come gli stati d’animo che poi automaticamente ti infondono pure). Inoltre, come se non bastasse, ci avete mai fatto caso che i TG quasi sempre vengono mandati in onda durante gli orari dei pasti? No? Voi non avete la medesima sensazione di frustrazione e disagio nel mangiare ascoltando tali notizie?

È come se il cibo scivolasse indifferente ed egoisticamente nel tuo corpo tanto quanto le storie di quella povera gente. I TG ci hanno abituato all’idea di ascoltare notizie orrende, con una tale tranquillità e iniquità da continuare tuttavia a mangiare, e con gusto pure… manco fossimo al cinema dinanzi ad un Oscar con un pacco di pop-corn in mano!!!


Scusatemi la digressione ma come al solito mi sono persa attorno ai miei innumerevoli pensieri. In fondo però è stato un bene che sia capitato, perché anche ciò è utile per farvi capire ancora meglio la ragione e lo stile di tale blog. Come leggete bene, il titolo di tale blog è: “Liberamando” e so che apparentemente può sembrare un nome qualsiasi, anzi addirittura spento, banale e poco capibile. Questo finché non ve lo spiegherò un po’ meglio. Ecco allora la spiegazione:


quando ho deciso di aprire tale blog la mia idea era quella di trascrivere online tutte le mie poesie che , ahimè, raramente scrivo a mano. Le mie mani negli anni hanno sviluppato l’abitudine di scrivere prettamente al pc, non solo per una questione di velocità, ma soprattutto di comprensibilità calligrafica. Esatto, ho una scrittura così pessima che nessuno, nemmeno io, riesce a decifrarla. L’idea di base era di intitolarlo “liberamani”, proprio come a voler sottolineare questo mio modo di scrivere non a mano, ma con le mani, ma purtroppo esisteva già un sito con nome simile, sebbene l’ultimo aggiornamento fosse rimasto nel lontano 2011.

Ciononostante, non so perché, ma non mi pareva giusto… allora ho cominciato a pensare alla cosa che più amo al mondo, e indovinate cosa è? Amare! Figuriamoci poi all’ amare liberamente. So che sembra una cosa scontata ma in realtà non lo è! Non tutti sono in grado di amare liberamente e nemmeno di ricevere amore liberamente. Blog Alessandra Rinaudo

Inoltre non so se sapete ma ognuno di noi pare abbia un lato oscuro dentro di sé, un po’ come l’ES di Freud. Bene, anche io evidentemente ne ho uno (avremo modo col tempo di parlarne meglio) e si chiama Amanda, cioè: “che deve essere amata”. Anche la parte oscura di noi infatti deve essere amata e soprattutto accettata. Non cercate pertanto di scacciarla, allontanarla o odiarla, perché fa pur sempre parte di noi. Piuttosto, trattatela con benevolenza e lasciatela libera di fluire, ma mai dentro la vostra vera personalità…


Inoltre, ho deciso di trattare all’interno di questo blog non solo i miei pensieri contorti, le mie poesie, le mie recensioni circa film o libri ecc., ma soprattutto quelle giornate, quelle scoperte, quelle notizie che valgano la pena condividere, perché come diceva un tale: “La condivisione fa di un uomo un vero amico”.


Non so se conoscete Guglielmo Scilla, in arte, Willwoosh (se così non fosse, correte a farlo), ma lui è uno YouTuber che negli anni ha girato molti VLOGMASS, con la V,  (i vlog sono dei blog nel quale la fonte principale di comunicazione è il video). Bene! Lui si è accorto che quando ogni giorno era “costretto” a mostrare le sue giornate al pubblico, automaticamente ciò è diventato un incentivo a trascorrere giornate più interessanti, ma non per gli altri, ma soprattutto per se stesso. Perché ragazzi… a volte si ha solo bisogno di qualcuno che ti guardi fare ciò che ami, ma non per narcisismo, e nemmeno escamotage alla pigrizia, ma solo per sentirsi VIVO e soprattutto VISTO, in senso lato.

Capitemi, ecco perché lo farò! Insomma, questo è il motivo della scelta di questo titolo: “Liberamando!”. Ripetetelo con me: “Liberamando, Liberamando, Liberamando”. Sembra quasi un gerundio reale. (Per la cronaca il gerundio è il mio tempo verbale preferito e sapete perché? Innanzitutto perché è una forma NON FINITA, indefinita e perché si riferisce sempre ad un concomitante avvenimento… praticamente è il riassunto dell’obiettivo del mio blog!).


Come vedete questi sono un sacco di motivazioni e collegamenti che non avrei mai potuto non vedere e non seguire ai fini della scelta del nome del blog! E quindi… eccomi qui; ma soprattutto: eccoVI qua! Benvenuti cari lettori, benvenuti nel mio mondo! Blog Alessandra Rinaudo